un film di Werner Herzog

Un dialogo intimo che Herzog imbastisce con il viaggiatore-scrittore Bruce Chatwin, uno dei più grandi autori del Novecento


N.B: il film ha il patrocinio del CAI – Club Alpino Italiano, presenta la tessera socio per avere uno sconto!


 

Quando il leggendario scrittore e avventuriero Bruce Chatwin stava morendo di AIDS, ha chiamato il suo amico e collaboratore Werner Herzog chiedendogli di poter vedere il suo ultimo lavoro su un membro di una tribù del Sahara. In cambio, come regalo d’addio, Chatwin ha dato ad Herzog lo zaino che lo aveva accompagnato nei suoi viaggi intorno al mondo. Trent’anni dopo, portando con sé quello zaino, Herzog inizia il suo personale viaggio, ispirato dalla comune passione per la vita nomade. Lungo la strada, Herzog scopre storie di tribù perdute, girovaghi e sognatori. Viaggia per il Sud America, dove Chatwin ha scritto In Patagonia, il libro che lo ha decretato caso letterario, con le sue enigmatiche storie di dinosauri, miti e viaggi ai confini del mondo. In Australia, dove Herzog e Chatwin si sono incontrati per la prima volta, il regista tedesco esplora il sacro potere delle tradizioni aborigene che hanno ispirato il famoso libro dello scrittore britannico, Le vie dei canti. E nel Regno Unito, grazie ai bellissimi paesaggi del confine gallese, Herzog scopre l’unico posto che Chatwin definiva “casa”. Raccontato con l’inimitabile stile di Herzog, pieno di personaggi e incontri memorabili, il film esplora la visione creativa e personale che il regista ha condiviso con Chatwin: una passione per il potere della narrazione e il desiderio di approfondire l’esperienza umana tra le comunità ai margini. Ritratto di uno degli scrittori più carismatici del XX secolo, il film offre anche una visione personale rivelatrice dell’immaginazione e delle ossessioni di uno dei registi più visionari del mondo.

LUN. 19 OTT. — 18:00
MART. 20 OTT. — 21:30 v.o.sott.
MERC. 21 OTT. — 18:00
BIGLIETTI